Erbe Medicinali-Finocchio

Erbe Medicinali-Finocchio

Finocchio Anethum Foeniculum
Finocchio
Anethum Foeniculum

 

Pianta tipica dell’Europa meridionale, alta da 1 a 2 metri, con grandi ombrelli di fiori gialli e frutti fusiformi lunghi circa 1 cm. Si utilizza tutta la pianta,  i fiori si raccolgono a giugno, in boccio, le foglie e i semi a settembre, prima della maturazione completa.

 

 

 

 

 

Uso del finocchio per la bellezza: per conservare la linea e combattere stanchezza e gonfiori delle gambe, aggiungere all’acqua del bagno un decotto di: una manciata di pianta in 1 litro di acqua, fatta bollire per 5 minuti.

Proprietà medicinali del finocchio

uso esterno:

il decotto preparato con 6 pizzichi di semi di finocchio in 1 litro di acqua, fatti bollire per 5 minuti, calma le infiammazioni agli occhi, compresse di questo decotto applicate sulla fronte danno sollievo nelle emicranie; impacchi di pianta fresca tritata, applicati sulla fronte, calmano gli stati di irrequietezza nei bambini e conciliano il sonno.

 uso interno:

contro i disturbi da digestione lenta e aerofagia bere dopo i pasti un infuso di 2 pizzichi di finocchio, in infusione per 3 minuti in una tazza di acqua, lo stesso infuso è consigliato per favorire la montata lattea e regolarizzare il ciclo mestruale, con l’aggiunta di miele è usato per calmare la tosse anche nell’asma.

Tisane con finocchio:
  • Per eliminare il meteorismo intestinale e facilitare la digestione: bere dopo i pasti un infuso di: 1 pizzico di semi finocchio, 1 di santoreggia, 1 di anice, 2 teste di camomilla, lasciati in infusione 2-3 minuti in una tazza di acqua.
  • Negli stati influenzali, bere una tazza al giorno di di: 2 pizzichi di semi di finocchio, 2 di lavanda, 1 di timo,1 di melissa, lasciati in infusione 4 minuti in una tazza di acqua.

 

Nella prima parte di questa serie di articoli si è parlato delle erbe medicinali, delle loro virtù, di come si  preparano decotti,  infusi e impacchi; di quali sono le precauzioni nell’uso, vedere  l’articolo qui

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *