dada

Dadaismo

Dadaismo

 dadaismo movimento artistico
Copertina del n°3 della rivista Dada, Parigi Biblioteca Nazionale 
Il nome Dada, fu dato a un gruppo di artisti che lavoravano in Svizzera all’inizio della prima guerra mondiale, ma il movimento artistico nacque contemporaneamente a Zurigo, New York e a Parigi, come reazione all’atrocità della guerra che vedeva morire milioni di uomini in lotta tra di loro.  I dadaisti trovavano assurdo rifugiarsi in valori estetici  e l’arte convenzionale, che si richiamava a valori morali e spirituali, era da loro vista come manifestazione di ipocrisia.
I primi atti del Dadaismo mirarono a riprodurre in senso ironico, grandi opere della vecchia cultura: un esempio è la Monna Lisa di Marcel Duchamp, copia della Monna Lisa, capolavoro di Leonardo Da Vinci,  con aggiunta di baffi e barba.
Anche le tradizionali tecniche, insieme ai contenuti, furono travolti.
Fotomontaggi, collages, unione tra pittura e scultura, quindi utilizzazione di materiali vari, utilizzazione di oggetti vari, sostituirono per i dadaisti le tecniche tradizionali.

Esponenti del Dadaismo

esponenti del dadaismo furono, tra gli altri: Shwitters, Picabia, Duchamp, Hausman, Arp, Man Ray. Ognuno di loro ebbe un suo personale e particolare modo di lavorare: Shwitters con i collages, Duchamp e Man Ray con gli ironici assemblaggi di oggetti, Picabia con i soggetti dada su pittura tradizionale.

Il Dadaismo viene considerato come anticipatore del surrealismo, infatti molti dadaisti entrarono poi a far parte di questo movimento.
Il dadaismo Millefogli
-The Art Critic-  Raul Hausman
Raoul Hausman (1886-1971) fu uno dei fondatori, nel 1917 del gruppo dadaista di Berlino, si dedicò più che alla pittura, ad interventi su fotografie (numerosi esempi furono pubblicati sulla rivista < Der Dada>
Nell’opera <The Art Critic>(qui a fianco) si notano diversi tipi di intervento, dal collage di fotografie, che compone l’immagine, alla rielaborazione con matita rossa e gouache dei tratti del volto, alla figura in negativo.

Il dadaismo dopo la prima guerra mondiale

Il Dadaismo articoli Millefogli
Fernspr- Opera di Kurt Schwitters- Collage
Dopo la prima guerra mondiale Kurt Schwitter ( 18887-1948) riprese la tecnica del collage dei cubisti e ne fece il fondamento della sua produzione.
Fernspr (a sinistra), eseguito nel 1926, è un esempio della perfetta padronanza del disegno, trasferita nei collages. Il quadro è una composizione astratta ottenuta dall’insieme di materiali stampati incollati su una base di cartone.
Marcel Duchamp Opere
Marcel Duchamp
La sposa messa a nudo dai suoi stessi celibi.

Dadaismo Opere

La sposa messa a nudo dai suoi stessi celibi, opera dadaista di Marcel Duchamp

l’opera lascia  inizialmente sorpresi per la trasparenza del supporto di vetro, che in realtà dà un senso di solidità. A motivo della particolare tecnica di Duchamp,  il colore appare solo da un lato, quello frontale. In quest’opera l’artista, assimila ironicamente precedenti nozioni sulla prospettiva, giungendo a conclusioni logiche ma paradossali.

Altre opere famose

Dadaismo
Hans Arp – La tavola con le uova
Il Dadaismo articoli Millefogli
Opera di M. Ernest (senza titolo). Ginevra coll. privata
Olio su tela
– In copertina: Donna con fiammiferi di F. Picabia- Parigi -collezione Collinet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *