effetto placebo, suggestione dei farmaci

Effetto placebo o suggestione dei farmaci

effetto placebo, suggestione dei farmaci

 

Da molti anni è noto l’effetto suggestivo che le medicine svolgono sui pazienti.

Si è dimostrato che se un ammalato si aspetta un certo effetto positivo o negativo da parte di un farmaco, sentirà con molta probabilità questo effetto anche quando, al posto del vero farmaco, gli verrà somministrata una sostanza inerte.

Si chiama Placebo

una sostanza priva di azione farmacologica (per esempio semplice glucosio o acqua distillata) che viene presentata al malato come se fosse una medicina.

Con numerose ricerche si è dimostrato che, in molti casi, la  somministrazione di sostanze placebo  induce nell’ammalato  variazioni oggettive e soggettive.

Una ricerca compiuta su molte migliaia di pazienti, ha messo in evidenza miglioramenti di oltre un terzo degli stessi pazienti, dopo somministrazione del placebo.

Con altre ricerche si è mirato a raccogliere i peggioramenti dello stato soggettivo, e si è visto che molti pazienti accusavano disturbi di vario genere dopo la somministrazione di una sostanza totalmente innocua.

Sono state verificate in alcuni casi anche  variazioni di tipo oggettivo dello stato del paziente, per esempio: diminuzione di una ipertensione, riduzione di una dispnea ecc…

Si tratta quindi di un effetto di tipo suggestivo che può essere indotto, per esempio dal prestigio del medico, o anche di una risposta condizionata:  il paziente, abituato ad attendersi un certo effetto dopo l’assunzione di un farmaco, ha in molti casi, lo stesso effetto, positivo o negativo, anche se il farmaco viene sostituito con una sostanza innocua.

Esiste una diversa risposta al placebo da parte di pazienti dalle diverse caratteristiche di personalità:  persone emotivamente più labili reagiscono di più alla somministrazione del placeboSi è osservato anche che l’effetto placebo è maggiore con la somministrazione per iniezione, l’iniezione cioè sembra più suggestiva agli occhi del paziente.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *