Dante, la vasta bibliografia

Dante Alighieri-la vasta bibliografia

Dante, la vasta bibliografia
L’ inizio della Vita Nuova (Roma, Biblioteca Apostolica Vaticana)

La bibliografia dantesca

Alla bibliografia dantesca, la più vasta tra quelle di autori italiani, si aggiungono ogni anno più di un centinaio di voci, in almeno dieci lingue diverse, riviste specializzate e monografie, nonostante siano molti i punti, nella vita e nelle opere del grande autore, non ancora chiariti.

Si ritiene  improbabile il ritrovamento di altri documenti,  è invece opportuno credere possibile la revisione di documenti scartati, perché considerati incerti, dalla scrupolosa selezione effettuata dal dantismo ottocentesco su una mole di documenti, appartenenti al XIV secolo.

Questi documenti si addensano negli anni precedenti l’esilio, per cui conosciamo abbastanza bene il periodo fiorentino di Dante, ma sappiamo molto meno sulla sua vita in esilio, ricostruita solo in base alle allusioni che il poeta ne fa nei suoi scritti.

Sarebbe stato peraltro rischioso, per gli studiosi, fondarsi sulla tradizione non documentaria, in quanto essa non solo  è esposta ai classici pericoli, quali le omonimie (risulta negli stessi anni la presenza di altri Dante Alighieri toscani) ma è anche immensa, a volte contraddittoria, spesso apocrifa, riguardando un personaggio  mito grande vate già poco dopo la sua morte. Come disse Ugo Foscolo nel Discorso sul testo… della Comedia (ora in Opere II, Firenze 1956), non vi fu municipio italiano  che non abbia voluto vantare un presunto soggiorno dantesco.

Separa il vero dal verosimile l’esauriente biografia dantesca  rappresentata dalla  voce  di Michele Barbi per l’ Enciclopedia Italiana.

Negli anni, l’ipercriticismo verso le opere dantesche minori (a parte la Vita Nuova e la Comedia) è stato elevatissimo e ha dato adito a diversi sospetti di falsificazione oggi ampiamenteme chiariti, specie dopo l’edizione delle Opere del 1921 a cura della Società Dantesca Italiana

Articoli simili: Lorenzo ‘de Medici nei giudizi della critica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *