maccheroni con ragù di pescespada

Pasta con pescespada

Il pescespada

il pescespada  viene prevalentemente pescato in Calabria e in Sicilia. Caratterizzato dalla forma a spada della mascella, ha carne saporita e morbida (specialmente le parti del ventre e del collo). Sul mercato si trova da aprile a settembre venduto in tranci, che si possono cucinare secondo diverse ricette.

Vediamo qui, due ricette molto semplici per un primo piatto di pasta col sugo di pescespada. 

Le ricette fanno parte della cucina tradizionale calabrese. Nella seconda ricetta, il sugo o ragù, veniva  preparato, e si prepara ancora, con le scorzette del pesce, ossia le parti  più in prossimità della testa e della coda. Tradizionalmente, con questo sugo si condiscono i maccheroni fatti a mano col ferretto, chiamati anche “fileja,” ma vanno bene anche altri tipi di pasta, fresca o secca.

.

1- pasta con sugo di pescespada a fette (da servire come secondo piatto)

Difficoltà: facile

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 fette di pesce spada
  • pomodorini pachino 400 g
  • spaghetti 500 g circa
  • olio di oliva, uno spicchio d’aglio, basilico o prezzemolo, sale (a piacere peperoncino rosso o pepe)

preparazione:

  • in una larga padella, far rosolare leggermente lo spicchio d’aglio nell’olio, quindi aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti e farli cuocere per una decina di minuti, abbassare la fiamma, salare e disporre nella padella le fette di pesce una accanto all’altra, girarle una volta sola facendole cuocere dieci minuti per lato, verso fine cottura aggiungere il basilico o il prezzemolo, togliere le fette di pesce dalla padella insieme a poco sugo e disporle in un piatto da portata, per servirle come secondo.
  •  cuocere la pasta al dente e farla brevemente saltare nella padella dove si è cotto il pesce, con il rimanente sugo. 

 

Come fare i maccheroni al ferretto:

I maccheroni calabresi, conosciuti anche col nome di fileja, si preparano con sola farina e acqua quanto basta per rendere morbido l’impasto; l’impasto viene poi ridotto in pezzetti di uguale misura sui quali si poggia il ferretto, quindi premendo leggermente con la mano in un movimento avanti- indietro si  arrotola la pasta su di esso e il ferretto si sfila. Sono ottimi conditi con ogni tipo di ragù.

 

Pasta con ragù di pescespada, alla calabrese
ferri da lana, usati per fare i maccheroni.

2- ricetta – Pasta con ragù di pescespada

Difficoltà: facile

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di pasta fresca, o in alternativa, pasta secca (paccheri, linguine, mezze maniche, penne)
  • 500 g di pesce spada (scorzette)
  • 500 g di pomodori freschi o 500 g di pomodori pelati in scatola (se si usano i pomodori freschi occorre prima pelarli dopo averli lasciati  qualche minuto in acqua bollente)
  • 3 cucchiai di olio di oliva, un pizzico di sale, peperoncino rosso, una cipolla, basilico o prezzemolo

premesso che le parti del pesce più adatte per questa ricetta sono quelle chiamate “scorzette” ossia le parti più in prossimità alla testa e alla coda, ecco come procedere:

  • adagiare il pesce in una padella e lasciarlo su fiamma moderata per cinque minuti circa, girandolo una sola volta,  facendo in modo che si asciughi cioè che perda la sua acqua. In  alternativa a questa tradizionale “asciugatura,” si può sfumare il pesce con 1/2 bicchiere di vino rosso leggero.
  • in un altro tegame fare appassire la cipolla nell’olio di oliva quindi aggiungere i pomodori sminuzzati e mescolare
  • quando il pomodoro sarà caldo, aggiungere il pesce spada “asciugato in padella” o sfumato, aggiungere anche poco peperoncino rosso e il sale. Far cuocere per almeno 40 minuti, a fuoco molto lento, come tutti i ragù. È pronto quando l’olio sarà visibile in superficie.
  • cuocere quindi i maccheroni o la pasta secca in abbondante acqua salata e condirla con il ragù di pesce spada
  • profumare con basilico o con prezzemolo

 

Guarda anche: come preparare le melanzane sott’olio a crudo, alla calabrese

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.