collage tecnica, collage per adulti e bambini, come fare collage, collage scuola collage studio

Collage-impariamo la tecnica

Collage-La tecnica

Prime nozioni:

Perché imparare il collage

Il collage si può considerare un ottimo metodo per lo studio del colore e della composizione, in quanto obbliga chi lo usa a semplificare forme e colori, ha inoltre il vantaggio di dare una notevole varietà di soluzioni.

Per cominciare:                         

– teniamo presente l’importanza dei bordi dei ritagli di carta:

 

collage tecnica, collage per adulti e bambini, come fare collage, collage scuola collage studio

i bordi dei ritagli di carta possono essere diversi tra loro, tagliando la carta con le forbici si ottengono bordi regolari, mentre se si strappano i fogli, si ottengono forme più irregolari che potranno bilanciare la precisione dei primi.

 

 

 

 

 

 

-Studiamo quindi bene la struttura che vogliamo dare alla composizione, cercando  un equilibrio di forme e colori, sfruttiamo la diversità di trama e spessore diversi della carta. Quando abbiamo realizzato un disegno interessante, possiamo passarlo ad un altro medium, per esempio i colori acrilici: riportiamo il disegno il più esattamente possibile cercando di riprodurre la qualità delle linee e delle superfici diverse: la versione sarà diversa dal collage e di conseguenza vi porrà  problemi diversi. 

Quindi iniziamo il lavoro:

  1. Procuratevi una vasta scelta di carte colorate a grammatura diversa e un paio di forbicicollage tecnica, collage per adulti e bambini, come fare collage, collage scuola collage studio
  2. Cominciate a tagliare e a strappare i vari fogli di carta, provandoli gli uni sugli altri, anche i frammenti possono essere utili
  3. Sistemate i ritagli, gli uni accanto agli altri, sfruttando anche l’effetto che si ottiene accostando dei bordi netti con bordi irregolari
  4. Contrapponete fra loro i vari colori, sovrapponendo le forme per trovare i disegni più interessanti
  5. Osservate le diverse soluzioni, date dai vari tipi di carta, fino a trovare quella che più vi soddisfa
  6. Provate a cambiare l’effetto ottenuto variando l’ ampiezza degli spazi bianchi tra i vari pezzi, mantenendo sempre un equilibrio tra i colori e il fondo chiaro
  7. Anche spostando una piccola parte del disegno, potete cambiare l’effetto della composizione
  8. prestate la dovuta attenzione alle singole parti della composizione, essendo importanti per l’effetto finale
  9. Facendo convergere linee e forme verso un punto, si creerà un punto focale, nel collage, che potrà essere manipolato e modificato, per migliorare la composizione
  10. Il punto focale o vari punti focali, che possono essere costituiti anche da una sola macchia di colore vivace, queste macchie sono importanti in quanto guidano l’occhio dell’osservatore sopra la superficie del quadro, secondo il volere dell’artista.
  11. Quando la composizione ottenuta vi soddisfa, attaccate, incollate, i pezzi del collage sul foglio.
  12.  Usate il disegno ottenuto per ulteriori studi con altre tecniche.

Questo è un esempio per un quadro astratto, naturalmente nulla vieta di usare elementi più figurativi. Una buona idea è quella di usare fotografie ritagliate, come hanno fatto alcuni artisti. Questo richiede molta originalità, proprio per controbilanciare la meccanica della trasposizione.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *