erbe medicinali-preparare decotti-infusi-trattamenti di bellezza

Erbe medicinali 1~Guida all’uso

Le erbe medicinali

Come usare le erbe medicinali per preparazioni casalinghe: tisane, decotti, e trattamenti per la bellezza della pelle.

Premesse:

Il trattamento fondato sull’uso di sostanze estratte dalle piante (fitoterapia) è conosciuto da epoche antiche, nelle quali spesso rappresentava l’unica forma di cura. Attualmente in farmacologia, i principi attivi isolati dalle piante (soprattutto gli alcaloidi), vengono impiegati come elementi dei medicinali. La fitoterapia, ossia la cura tramite le erbe utilizzate come tali, è continuata dall’erboristeria. La vendita di preparati medicamentosi a base di erbe è tuttavia sottoposta a leggi e regolamentazioni sanitarie e l’acquisto di alcuni prodotti di erboristeria, è possibile solo nelle farmacie. Più libero è l’uso per le creme di bellezza, ma anche in questi casi è bene attenersi alle dosi prescritte. 

La fitoterapia

 La fitoterapia utilizza i principi attivi della pianta; che possono essere  contenute nei fiori, nelle foglie, nelle radici, nella corteccia, nei frutti, nei semi o in tutta la pianta. Le erbe devono essere raccolte in determinate stagioni, quindi essiccate e conservate o consumate fresche.

In ogni caso, quando si usa un’erba medicinale o un trattamento fitoterapico, (anche se si è sicuri dei suoi effetti benefici) non bisogna mai interrompere la cura prescritta dal medico curante, piuttosto è bene chiedere al medico se si può integrare e in che misura, la cura in atto con il rimedio a base di erbe. Nella preparazione dei decotti  o infusi, è bene attenersi alle dosi consigliate dall’erborista. 

preparazioni casalinghe

Le preparazioni fatte con le erbe medicinali sono semplici e i principi attivi della pianta si assumono tramite decotto, infuso, succo o macerazione. Più complicate sono  le preparazioni di oli, unguenti e alcolato ed è più conveniente acquistarli già pronti in farmacia o in erboristeria, piuttosto che prepararli in casa.

Vediamo come preparare: Decotto, infuso, macerazione, pianta fresca, succo. 

  • Decotto: si ottiene facendo bollire nell’acqua (in alcuni casi altro liquido)  le parti della pianta da cui si vogliono estrarre i principi medicamentosi. La dose indicata va messa in acqua fredda poi portata in ebollizione a fuoco moderato, fatto bollire per il tempo indicato, il decotto viene poi filtrato a caldo ed eventualmente dolcificato con zucchero o miele e aromatizzato con scorza di limone o arancia, si può conservare qualche giorno in frigo in recipienti di vetro o di porcellana, mai di metallo.
  • Infuso: si prepara versando acqua bollente sulle erbe da cui si vogliono estrarre i principi attivi. l’infusione deve avvenire in un recipiente chiuso, osservando il tempo prescritto (un maggiore o minore tempo di infusione da un preparato più o meno carico) l’infuso così preparato viene quindi filtrato e si può conservare in frigo per alcuni giorni.
  • Macerazione: si ottiene mettendo le erbe a freddo in un liquido (acqua, vino, olio, alcool) e lasciandovele per il tempo previsto dalla ricetta.
  • Pianta fresca: in alcuni casi la pianta va applicata direttamente sulla pelle e lasciata agire qualche minuto tenendola in loco con l’aiuto di un panno o una garza, piante irritanti o acide ( revulsive) che possono provocare arrossamenti, vanno ridotte in poltiglia e applicate dopo averle messe dentro un panno sottile (cataplasma).
  • Succo: si ottiene schiacciando la pianta appena colta dentro un mortaio e filtrando con un panno, si può anche usare  una centrifuga.”

Le principali erbe medicinali

Queste elencate di seguito, sono le principali erbe medicinali. Ogni erba di cui abbiamo già pubblicato la scheda ha il link, delle altre, le schede saranno pubblicate a breve:  achillea millefoglie, alburno di tiglio, anice verde, arancio selvatico, bardana, basilico, biancospino, camomilla, cerfoglio, cicoria amara, dente di leone, erica, eucalipto, finocchio, fragola selvatica, ginepro, issopo, lavanda, liquirizia, maggiorana, malva, melissamenta, olivo, ortica, rosa gallica, rosmarino,salvia, santoreggia, serpillo,tiglio, timo, verbena.

 Ogni scheda, oltre alla descrizione della pianta e le sue indicazioni  contiene ricette per la preparazione di tisane, decotti, trattamenti di bellezza. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *