pere cotte alla soave

Dolce di pere cotte, con zabaione

Un dolce dal gusto delicato,

fatto di pere bollite con l’aggiunta di poco vino bianco, irrorate di zabaione al marsala e guarnite con la scorza caramellata di un’arancia 

Ingredienti:

otto pere <Kaiser>

250 g di zucchero

cinque uova

vino bianco

marsala secco

vaniglia 1 stecca

arancia 1

limone 1

liquore dolce a piacere

olio

 ricetta:

  • Sbucciate le pere lasciando il picciolo attaccato e man mano che le preparate, mettetele in un recipiente con acqua fredda acidulata con succo di limone
  • Quando saranno tutte sbucciate, toglietele dall’acqua e mettetele in una zuppiera, irroratele con un po’ di liquore  aggiungete una scorza di limone e lasciatele a macero per circa un’ora
  • Nel frattempo preparate le scorzette di arancia: lavate, asciugate e pelate un’arancia stando attenti a intaccare solo la parte gialla della buccia, tagliate questa a striscioline e fatele scottare  per qualche minuto in acqua bollente, quindi scolatele e asciugatele con un canovaccio
  • Mettete in un pentolino 50 g di zucchero e una cucchiaiata d’acqua, quando lo zucchero si sarà sciolto e leggermente colorito, buttateci dentro le striscioline di scorza e lasciatele caramellare qualche minuto, quindi rovesciatele su un foglio di carta oleata unto di olio, distanziatele con una forchetta e lasciatele raffreddare
  • Preparate lo zabaione: sbattete in una casseruola i tuorli delle uova con lo zucchero rimasto, quando saranno ben gonfi aggiungete dieci cucchiaiate di marsala e cuocete a bagnomaria a fuoco molto basso e sempre mescolando, finché il composto sarà gonfio e accennerà a bollire   
  • Adagiate le pere in piedi in una casseruola e versatevi sopra il succo della marinatura con la scorza del limone, aggiungete vino bianco e la stecca di vaniglia e cuocetele a recipiente coperto e a fuoco lento, finché saranno morbide ma non disfatte
  • Scolate le pere dal liquido di cottura, adagiatele su un piatto da portata e versateci sopra lo zabaione freddo e le scorzette d’arancia
  • Tenete il piatto in frigorifero fino al momento di servire il dessert 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *