Ortica-Erbe medicinali

  Ortica (Urtica Dioica)

 

ERBE MEDICINALI O PIANTE OFFICINALI

L’ortica cresce in tutta Europa fino a 2.400 m di altitudine.

La pianta è annuale, è alta da 50 cm a 1 m e 1/2, ha gambo rigido, foglie bifronti e fiori verdastri disposti a grappoli. I peli che ricoprono le foglie, contengono un veleno urticante, ricco di acido formico ed enzimi, che racchiude però le virtù della pianta. Si utilizzano soprattutto le piante giovani, foglie e radici, raccolte soprattutto in primavera.

Come usare l’ortica per la bellezza:

l’ortica riattiva la crescita dei capelli, ne combatte la caduta e contrasta la forfora.

si  preparano due lozioni da frizionare sul cuoio capelluto, la prima per capelli biondi, la seconda per capelli bruni:

  1. far macerare per 15 giorni al sole in 1 l di acquavite o di rhum, 1 manciata di radici di ortica e una manciata di foglie e fiori di maggiorana
  2. Far macerare per 20 minuti in 1/4 di aceto di mele, 1 manciata di foglie di ortica. Frizionare quotidianamente

L’ortica è usata per preparare impacchi freddi da usare su pelli secche e sensibili. A questo scopo si lasciano 3 pizzichi di germogli di ortica con le loro foglie in infusione per 5 minuti in 1/4 di acqua.

Le proprietà medicinali dell’ortica

  • per uso interno: l’ortica è ricostituente in quanto ricca di clorofilla, vitamine e ferro. Depura l’organismo e combatte le malattie della pelle, favorisce la diuresi. Si usa in casi di diarrea, di emorragie nasali e di emorroidi.

Il decotto, utile in caso di enteriti e piccole emorragie, si prepara facendo bollire per 5-6 minuti una manciatina di foglie in 3/4 di litro d’ acqua e si assume a piccole dosi, durante il giorno. 

Come ricostituente generale si prepara una tisana con 8 bacche di ginepro schiacciate, 2 pizzichi di ortica, 1 pizzico di melissa, 2 pizzichi di rosmarino, ( infusione 5 minuti in una tazza di acqua bollente).

Una tisana contro lombaggini e dolori reumatici, da assumere la sera per brevi periodi, si prepara con: 1 pizzico di ortica, 1 di timo 1 di lavanda, 1 di olivo, 1 di menta, in infusione per 4 minuti in una tazza di acqua bollente.

  • per uso esterno:

il succo della pianta fresca si usa per arrestare le emorragie nasali (epistassi). Il decotto, preparato facendo bollire per 10 minuti in 1 litro di acqua 1 manciata di ortica, si usa per gargarismi e sciacqui, nelle infiammazioni del cavo orale. Nelle forme reumatiche si fanno frizioni quotidiane con succo di ortica fresco.

Nella rubrica  ERBORISTICA troverai le schede delle principali piante officinali con allegate numerose ricette di  tisane e preparazioni casalinghe per la bellezza.

 

Quando si usa un’erba medicinale o un trattamento fitoterapico, (anche se si è sicuri dei suoi effetti benefici) non bisogna mai interrompere la cura prescritta dal medico curante, piuttosto è bene chiedere al medico se si può integrare e in che misura, la cura in atto con il rimedio a base di erbe. Nella preparazione dei decotti  o infusi, è bene attenersi alle dosi consigliate dall’erborista. 

Leggi: erbe medicinali 1-guida all’uso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *