liquori come farli in casa

Liquori, come farli in casa

Diversi metodi di preparazione dei liquori:

Le industrie preparano i liquori con un procedimento di distillazione che richiede attrezzature particolari. In casa si possono ottenere ottimi risultati facendo macerare nell’alcool le sostanze aromatiche che entrano nella composizione del liquore. Per alcune preparazioni si può semplicemente mescolare fra loro i vari ingredienti (è questo, per esempio, il caso di miscele di succhi di frutta e alcool), si trovano in commercio alcuni estratti concentrati da cui si ricavano i liquori con una semplice aggiunta di alcool, zucchero e acqua nelle proporzioni indicate sulle istruzioni di ciascun prodotto. Questi sistemi sono sbrigativi ma non sempre danno buoni risultati.

Per essere sicuri della genuinità e la bontà di un liquore è consigliabile ricorrere a preparazioni casalinghe un po’ più laboriose, ma di sicuro successo

Come fare i liquori in casa

In questo capitolo di corso di cucina vi forniamo le ricette di:

liquore nocino, al limone, all’arancia punch all’arancia

regole generali:

  • l’alcool deve essere puro, rettificato a 30-35 gradi, la frutta che si utilizza deve essere sana, l’ acqua possibilmente distillata.
  • dopo la macerazione degli aromi, sarà bene fare “riposare” il liquido, in modo che le particelle in sospensione si depositino sul fondo.
  • per ottenere un liquore limpidissimo si verserà poi nelle bottiglie l’alcool aromatizzato, filtrandolo attraverso un tampone di cotone idrofilo leggermente pressato in fondo all’imbuto oppure attraverso un’apposita carta assorbente reperibile in commercio. Procedete lentamente, senza imprimere scosse al liquido, in modo da non smuovere i fondi. Se infatti il liquido scendesse troppo denso sul cotone, lo impregnerebbe subito di impurità, diminuendone il potere filtrante.
  • i liquori casalinghi preparati da poco tempo, hanno un sapore un po’ aspro: meglio quindi lasciarli “maturare” nei loro recipienti, conservandoli non in cantina, ma in credenza.
  • gli aromi necessari alla preparazione delle seguenti ricette sono facilmente reperibili, nei supermercati e drogherie.

Ricette:

Liquore nocino

Per preparare i liquore nocino utilizzate  noci  non ancora completamente mature, riconoscibili anche dal loro mallo, che deve essere morbido e verdastro.

Ingredienti: trenta noci col mallo – un litro e mezzo di alcool – 750 g di zucchero – 2 pizzichi di cannella – tre chiodi di garofano – un limone.

Preparate lo sciroppo facendo sciogliere sul fuoco lo zucchero con 400 g di acqua. Con un grosso coltello, tagliate tutte le noci, complete di mallo, in 4 spicchi. Mettetele in una zuppiera, versatevi sopra l’alcool, aggiungete la cannella, i chiodi di garofano, la scorza del limone e lo sciroppo, completamente raffreddato. Mescolate e versate il tutto in una piccola damigiana o in un vaso a chiusura ermetica della capacità di 4-5 litri. Potete anche distribuire il preparato in 2- 3 vasi più piccoli. Conservate i vasi in un luogo piuttosto caldo per 40 giorni, ricordandovi, di tanto in tanto di scuoterli e di capovolgerli. Trascorso questo tempo, filtrate il liquore attraverso un colino per eliminare le noci, la cannella, i chiodi di garofano e la scorza di limone. Filtratelo quindi una seconda volta, per chiarificarlo, attraverso una carta assorbente apposita, reperibile nei negozi di casalinghi. Raccogliete il liquore in una larga zuppiera e imbottigliatelo, badando che le bottiglie siano perfettamente pulite e asciutte.

Liquore al limone

Ingredienti: 5 limoni – 5 mandorle amare – una stecca di vaniglia – un litro di alcool – 1 kg di zucchero.

Lavate i limoni, privateli delle buccia intaccando solo la parte gialla. Tagliate la buccia a listerelle sottili che metterete a macero in una bottiglia con la vaniglia, l’alcool e le mandorle, per 4-5 giorni. Trascorso questo tempo, preparate uno sciroppo sciogliendo sul fuoco lo zucchero in un litro di acqua. Quando lo sciroppo sarà freddo, unitelo all’infuso. Dividete il liquore in 2 bottiglie e lasciate le scorzette a macero per ancora 30 giorni. Filtrate quindi il liquore e versatelo in bottiglie a chiusura ermetica.

Liquore all’arancia

Ingredienti: alcool puro kg 1 – zucchero g 700 – dieci arance – due limoni.

Lavate le arance e i limoni. Tagliate le bucce facendo in modo di non intaccare la parte bianca, che potrebbe conferire all’alcool, durante l’infusione, un sapore amarognolo. Mettete a macero la scorza delle arance e dei limoni nell’alcool, lasciando il tutto in infusione per 20 giorni. Passato questo periodo, mettete al fuoco lo zucchero con eguale quantità di acqua, Quando lo zucchero si sarà sciolto, aggiungete allo sciroppo, le scorze delle arance e dei limoni scolate dall’alcool. Togliete il recipiente dal fuoco e unite allo sciroppo, dopo averlo lasciato raffreddare, l’ alcool dove avete lasciato a macero le scorze. Versate quindi il liquore con le scorze in un vaso, lasciandovelo per altri 20 giorni. Dopo di che il liquore sarà pronto per essere filtrato e imbottigliato.

Punch all’arancia

È un’ottima bevanda tonificante, da gustarsi preferibilmente calda. Presentatela, dopo averla fiammeggiata, in grandi tazze o bicchieri da punch, con fettine di arancia.

Ingredienti: un litro di rum, un litro di alcool, mezzo litro di Curaçao, kg 1 di zucchero, otto arance, due limoni.

Lavate le arance e i limoni. Tagliate a listerelle la buccia, senza intaccare la parte bianca spugnosa. Spremete le arance e i limoni per ricavarne il succo. Mettete le listerelle in infusione nel succo degli agrumi, nel rhum, nell’alcool, nel Curaçao e lasciatevele per 15 giorni. Dopo di che, filtrate l’infuso attraverso un colino, e aggiungetevi, dopo averlo fatto raffreddare, uno sciroppo ottenuto facendo bollire per 5 minuti lo zucchero in un litro di acqua. Filtrate il liquore facendolo passare da un foglio di carta assorbente e imbottigliatelo in bottiglie perfettamente pulite, asciutte e dotate di tappo a chiusura ermetica.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *